vol. I - n. 3 gennaio-febbraio 2018

Site: moodle.adaptland.it
Course: Professionalità studi | OPEN ACCESS
Book: vol. I - n. 3 gennaio-febbraio 2018
Printed by: Guest user
Date: Thursday, 23 May 2024, 3:09 PM

Description

n. 1/2018

scarica il PDF del fascicolo



INDICE E ABSTRACT



Ricerche: I tirocini a cinque anni dalla legge Fornero: analisi, bilanci, prospettive

Federico D'Addio L’evoluzione della disciplina dei tirocini e i rapporti con i concetti di occupabilità e professionalità
[abstract]

Debora Gentilini L’evoluzione dei tirocini formativi e di orientamento: rapporto con il contratto di apprendistato
[abstract]

Adele Corbo I tirocini curricolari ed extracurricolari: un’analisi introduttiva
[abstract]

Ferruccio Righetto, Giulia Rosolen Il quadro regolatorio sui tirocini extracurricolari in Veneto
[abstract]

Massimo De Minicis La teoria del programma e l’attuazione della Garanzia Giovani in Italia: il protagonismo dei tirocini
[abstract]


Osservatorio internazionale e comparato

Henar Álvarez Cuesta Vías para adquirir experiencia laboral por los jóvenes: entre las becas y las prácticas no laborales
[abstract]


Recensioni

Cosa dice il XVII Rapporto di monitoraggio Inps-Inapp sull’apprendistato in Italia, a cura di Elena Fumagalli

Federico D'Addio L’evoluzione della disciplina dei tirocini e i rapporti con i concetti di occupabilità e professionalità


Il testo descrive l’evoluzione dei sistemi manifatturieri come passaggio dai sistemi fordisti ai network del valore globale. La tesi è che in questi nuovi contesti l’innovazione tecnologica basata sulle tecnologie 4.0 può svilupparsi meglio se è accompagnata in parallelo da una innovazione organizzativa nelle quale la partecipazione dei lavoratori è elevata. Gli impatti sul lavoro non sono deterministici ma dipendono dalle scelte effettuate dagli attori sociali, dal momento che il processo di cambiamento è governabile e non obbligato.


Federico D'Addio The evolution of the legal framework concerning internship and the relationship with the concept of employability and professionalism

The article examines the evolution of the legal framework concerning internship with particular regard to the Guide-lines on “extracurricula” internships concluded by the Italian Government and the Regions on 25 May 2017 and the relevant regional implementation. In particular, the Author analyses the trends of this instrument in relation not only to its content but also to its aim, taking into consideration the connections with the concepts of employability and professionalism. Indeed, internship has been the subject of a transformation: from vocational method to main instrument of first entry on or re-entry into the labour market.

torna all'indice »

Debora Gentilini L’evoluzione dei tirocini formativi e di orientamento: rapporto con il contratto di apprendistato


Il saggio analizza la disciplina dei tirocini formativi e di orientamento così come regolamentati dalle Linee guida in materia di tirocini extracurricolari del 25 maggio 2017, che aggiornano e sostituiscono le precedenti del 23 gennaio 2013 emanate in attuazione della legge n. 92/2012. Nella prima parte del saggio si analizza l’evoluzione del quadro normativo in materia di tirocini a partire dalla legge n. 196/1997 fino alla recenti linee-guida in materia di tirocini del 25 maggio 2017. Nella seconda parte si analizza il rapporto tra i tirocini e il contratto di apprendistato per metterne in evidenza le caratteristiche e le modalità operative e allo stesso tempo sottolinearne il valore come strumenti per l’integrazione tra sistema educativo e il mondo della produzione. L’analisi comparata dei due dispositivi per l’alternanza scuola-lavoro è stata condotta sulla base di alcune categorie di valutazione al fine di evidenziarne analogie e differenze, nonché i principali punti di forza e criticità.


Debora Gentilini The evolution of traineeships: relationship with the apprenticeship contract

This paper analyses the legal framework of the traineeships as regulated by the recent "Guidelines on extracurricolar traineeships" of 25 May 2017 that update and replace the previous ones of 23 January 2013, issued in implementation of Law no. 92/2012 (c.d. Fornero law). The first part of the paper is focused on the evolution of the regulatory framework regarding the traineeships starting with art. 18 of law no. 196/1997 up to the recent Guidelines on traineeships of 25 may 2017. In the second part the paper analyzes the relationship between traineeships and apprenticeships in order to highlight their features and operational procedures, emphasizing their value as tools for linking the education system with the world of production. The comparative analysis of the two tools is presented taking into account certain categories of evaluation in order to highlight similarities and differences of both tools examined as well as the main strengths and weaknesses.

torna all'indice »

Adele Corbo Tirocini curricolari ed extracurricolari: un’analisi introduttiva


L’obiettivo di questo contributo è di fornire un’analisi introduttiva in merito a tirocini curricolari ed extracurricolari: dopo aver ripercorso la loro evoluzione normativa ed evidenziato i limiti del tirocinio extracurricolare, si cercherà di argomentare come il tirocinio curricolare sia l’unica tipologia ad aver mantenuto la sua natura di metodologia formativa in situazione ma che sia necessaria una sua regolamentazione normativa a livello statale.


Adele Corbo Curricular and non curricular internships: an introductory analysis

The aim of this paper is to give an introductory examination of curricular and non curricular internships: after a recognition of their juridical evolution and having highlighted the limits of the non curricular internship, this paper will try to demonstrate that the curricular internship is the only kind of internship with a real training nature, but also that it’s necessary and urgent a national regulation

torna all'indice »

Ferruccio Righetto, Giulia Rosolen Il quadro regolatorio sui tirocini extracurricolari in Veneto


L’attuazione delle linee-guida sui tirocini in Veneto presenta diversi aspetti di originalità non rintracciabili in altre esperienze regionali che riguardano in particolare l’affermazione del ruolo delle parti sociali nella qualificazione del tirocinio, la valorizzazione delle piccole imprese con meno di venti dipendenti, il mantenimento di specifiche disposizioni con riguardo alle diverse tipologie di tirocinio e ai differenti obiettivi formativi, l’introduzione di un sistema di monitoraggio e la definizione di requisiti per l’attivazione volto a contrastare gli abusi e incentivare l’utilizzo genuino dei tirocini. Il presente testo si sofferma sugli elementi di innovatività spiegandone i motivi e ad approfondendo le ragioni della differenziazione rispetto alle linee-guida.


Ferruccio Righetto, Giulia Rosolen  The implementation of Guidelines on Traineeships in Veneto

The implementation of Guidelines on Traineeships in Veneto presents several aspects of originality that can not be traced to other regional experiences that concern in particular the affirmation of the role of the social partners in the qualification of the internship, the valorization of small business enterprises, the maintenance of specific provisions with regard to the different types of training and the different training objectives, the introduction of a monitoring system and the definition of requirements for activation aimed at combating abuse and encouraging the genuine use of traineeships. The item focuses on the elements of innovativeness explaining the reasons and deepening the reasons for the differentiation with respect to the Guidelines.


torna all'indice »

Massimo De Minicis La teoria del programma e l’attuazione della Garanzia Giovani in Italia, il protagonismo dei tirocini


In Europa le giovani generazioni sono spesso caratterizzate da situazioni di fragilità sociale, soggette a complesse fasi di transizione verso il mercato del lavoro, contrassegnate da poca esperienza professionale, da una non adeguata formazione e da una limitata copertura sociale. Condizione spesso aggravata da dinamiche di precarietà e di arduo accesso alle possibilità finanziarie e creditizie. Questa situazione risulta di maggior aggravio per la componente femminile, i giovani genitori, i migranti e soggetti provenienti da condizioni sociali difficoltose. La Youth Guarantee ha rappresentato una prima risposta comunitaria a tale situazione, inserendosi nella attuazione della strategia per la crescita EU2020 multi-dimensionale, interagendo su diversi obiettivi, l’aumento del numero di giovani inse-riti in modo sostenibile nel mercato del lavoro, la diminuzione dei livelli di abbando-no scolastico, la riduzione del numero di giovani sottoposti a condizioni di indigenza. Un secondo aspetto su cui ha agito la raccomandazione istitutiva della YG è la raffi-gurazione dell’assetto organizzativo dei servizi preposti alla sua realizzazione. Tali suggestioni riprendono indicazioni già presenti in un documento della Commissione europea dal titolo: Contributo dei servizi pubblici per l’occupazione alla strategia Europa 2020. In Italia l’analisi effettuata dimostra, però, come su diverse dimensioni organizzative si siano sviluppati più modelli attuativi, determinando una efficacia differenziata dell’intervento pubblico considerato. Le forme di implementazione e di attuazione della misura Accompagnamento al lavoro, ad esempio, forniscono in tal senso utili suggestioni, confermate anche dalle prime esperienze regionali di azioni sperimentali prossime all’Assegno individuale di ricollocazione (d.lgs n. 150/2015). Un altro aspetto da considerare con attenzione è la configurazione assunta dal prin-cipio di obbligatorietà dell’intervento nei tempi stabiliti. L’alta percentuale di attua-zione dell’iniziativa mediante il Tirocinio, come quasi univoca scelta realizzativa per i giovani utenti, può risultare limitante nella scelta della misura più consona alle proprie esigenze, aspettative, caratteristiche di NEET.



Massimo De Minicis The Theory of the Program and the application of the Youth Guarantee in Italy, the prominence of the Internships

In Europe, young generations are often characterized by situations of social fragility, subject to complex phases of transition to the labor market, marked by little professional experience, poor training and limited social coverage. Condition often worsened by the precariousness and hard access to financial and credit opportunities. This situation is more aggravated for the female component, young parents, migrants and subjects with difficult social conditions. The Youth Guarantee represented a first EU response to this situation, implanting itself in the application of the multidimensional EU2020 growth strategy, interacting on different objectives: increasing the number of young people inserted in a sustainable way in the labor market, the decrease of levels of school dropout, the reduction in the number of young people subjected to conditions of indigence. In Italy, the analysis carried out shows, however, how several implementation models have been developed on different organizational dimensions, determining a differentiated effectiveness of the public intervention considered. Another aspect to consider carefully is the configuration assumed by the principle of obligatory intervention within the established time frame. The high percentage of implementation of the initiative through the Internship, as almost univocal choice for the young users, may be limiting in the choice of the measure most suited to their needs, expectations, characteristics.

torna all'indice »

Henar Álvarez Cuesta Vie a disposizione dei giovani per acquisire esperienza lavorativa: tra borse di studio e tirocini


Lo studio si concentra sulle due tradizionali vie esistenti nell’ordinamento giuridico spagnolo per l’acquisizione dell’esperienza pratica richiesta ai giovani per accedere ad un posto di lavoro: le borse di studio e i tirocini. Di entrambi viene, poi, analizzato in maniera esaustiva il regime giuridico rispettivamente applicabile. Da ultimo, presentando entrambe le figure confini poco nitidi con il rapporto di lavoro, tanto da essere spesso utilizzati per mascherare la reale natura del rapporto, l’articolo termina con un esame dei criteri offerti dalla giurisprudenza per tracciare i confini tra le stesse.


Henar Álvarez Cuesta Ways for acquiring the practical experience demanded of young people to access a job: between scholarships and “non-work” practices

The study focuses on the two main ways in the Spanish legal system for acquiring the practical experience demanded of young people to access a job: scholarships and "non-work" practices. Next, the legal regime applicable to them is thoroughly analyzed. Finally, when both figures present unclear boundaries with the employment relationship, and sometimes serve to hide the true nature of the relationship, the article ends with the examination of the criteria given by the judges for their delimitation.

torna all'indice »