vol. IV - n. 1 gennaio-febbraio-marzo 2021 - NEW

Giovanni Piglialarmi Il nodo (giuridico) del sistema di determinazione del compenso nell’accordo Assodelivery-UGL Rider

Obiettivi: Il contributo analizza la legittimità giuridica della determinazione del compenso secondo i criteri dell’accordo Assodelivery-UGL Rider. Metodologia: L’analisi si avvale di una metodologia incentrata sull’analisi giuridico-normativa della disciplina legale e collettiva. Risultati: L’esito dell’analisi dimostra che la normativa consenta alle piattaforme digitali di compensare i rider attraverso un sistema c.d. di cottimo puro. Limiti e implicazioni: L’analisi non prende in considerazione il problema della rappresentatività dei sindacati; piuttosto, chiarisce la portata derogatoria della delega disposta in favore della contrattazione collettiva. Originalità: L’analisi mette in luce che non è ancora pacifico cosa determini il tempo di lavoro produttivo dei rider.

Parole chiave: compenso, rider, piattaforme digitali, autonomia.



Giovanni Piglialarmi The (legal) node of the compensation system in the agreement Assodelivery-UGL Rider

Purpose: The contribution analyzes the legal legitimacy of determining the remuneration according to the criteria of the Assodelivery-UGL Rider agreement. Methodology: The analysis uses a methodology focused on the legal-normative analysis of the legal and collective discipline. Findings: The outcome of the analysis shows that the legislation allows digital platforms to compensate riders through a so-called system of pure piecework. Research limitations/implications: The analysis doesn’t take into consideration the problem of the representativeness of trade unions; rather, it clarifies the derogatory scope of the delegation ordered in favor of collective bargaining. Originality: The analysis talks about it isn’t clear what determines the productive working time of the riders.

Keywords: compensation, rider, digital platforms, self-employed.

torna all'indice »